Buggiolo - San Lucio - Garzirola

Passo San Lucio e Garzirola sullo sfondo ( Foto di Monica Bari)

Località di partenza della nostra escursione è Dasio, località del paese di Val Rezzo, che possiamo raggiungere sia con la provinciale n. 10 della Val Cavargna che con la n. 11 della Val di Rezzo.

Parcheggiamo la macchina accanto a una fontana con una grande vasca rettangolare (1134 m) e alle rovine di una vecchia caserma delle guardie di Finanza. Alcuni segnavia indicano: Rifugio S. Lucio a ore 1.10, Monte Garzirola a ore 2.10, Bocchetta di S. Bernardo a ore 1.45. Altre scritte incise su pannelli di legno segnalano: Garzirola, Alpe Tabano, S. Lucio, Cima Fiorina, Alpe Culmine, CEP.

Salendo da Buggiolo( Foto di Monica Bari)

Ci incamminiamo in leggera salita. In alto già vediamo in lontananza la chiesetta della Madonna del Cep che raggiungeremo più avanti mentre sulla sinistra più in basso ci sono le case di Seghebbia.Proseguiamo in salita tra radi alberi.

Camminando tra faggi, betulle e ginestre arriviamo dopo circa 30 minuti alla chiesetta dedicata alla Madonna del Cep (1330 m) .La chiesa presenta delle decorazioni naïf sulla porta ed ha un bel campanile rotondo. Una targa ricorda la visita del Card. Dionigi Tettamanzi nell'anno 2011. All'interno, oltre all'immagine della Madonna, ci sono due statue raffiguranti angeli custodi. Sulla sinistra c'è una piccola area pic-nic con un tavolone e relative panche in legno all'ombra di due faggi. Sull'altro lato della stradina invece, c'è una fontana con una grande vasca-abbeveratoio.

Chiesetta del Cep ( Foto di Monica Bari)

Proseguiamo, inoltrandoci poco più avanti nuovamente in un bosco di faggi, fino alla località Roccoli (1379 m), da cui si può proseguire salendo per il bosco di faggi di fronte a noi o seguire la traccia a sinistra e seguendo le indicazioni ai bivi raggiungere il Passo San Lucio (1540 m).

Passo San Lucio ( foto Ermanno Battaglia)

Si prosegue a partire dall’omonimo rifugio mantenendosi sempre lungo la dorsale della cresta SE del Garzirola e lasciando a destra il monte Cucco (1610 m), si sale fino al Rifugio Garzirola (1974 m).

Rifugio Garzirola ( Foto di Monica Bari)

Dal rifugio seguendo la cresta di confine in poco tempo si raggiunge la cima SSE della Garzirola sormontata da un'alta croce in metallo (2076 m). Seguendo sempre la facile cresta in direzione N si va a raggiungere la vera vetta del Monte Garzirola (2116 m) distante 1 km.

Difficoltà: WT2

Dislivello:  982 m.

Tempo di salita: 3.30 h

Alloggi e ristorazione:  Rifugio San Lucio, Capanna San Lucio, Rifugio Garzirola, Crotto Funghetto

Scroll to top
Copy link
Powered by Social Snap